Istituto Maria Ausiliatrice • Martina Franca (Ta) Авто

IDENTITA' DELLA SCUOLA
La nostra scuola, nata dalla passione educativa di Don Bosco e Madre Mazzarello per i giovani e gestita dalle Figlie di Maria Ausiliatrice, s’inserisce nel pluralismo culturale di Martina Franca per offrire, ai cittadini che lo desiderano, la possibilità di scegliere un servizio educativo di orientamento cattolico. Essa intende riattualizzare il progetto educativo dei Fondatori nell’odierna società.
Si caratterizza, in fedeltà al progetto salesiano, per:
• l'attenzione preferenziale ai bambini, ai ragazzi e ai giovani
• la scelta educativa
• il primato dell'evangelizzazione.

FINALITÀ
La nostra scuola dell’infanzia si rivolge a tutte le bambine e i bambini dai tre ai sei anni di età ed è la risposta al loro diritto all’educazione e alla cura.
Essa si pone la finalità di promuovere nei bambini lo sviluppo dell’identità, dell’autonomia, della competenza e li avvia alla cittadinanza.

I CAMPI DI ESPERIENZA
Le insegnanti accolgono, valorizzano ed estendono le curiosità, le esplorazioni, le proposte dei bambini e creano occasioni di apprendimento per favorire l’organizzazione di ciò che i bambini vanno scoprendo.

IL SÉ E L’ALTRO: Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini.
• Sviluppa il senso dell’identità personale, percepisce le proprie esigenze e i propri sentimenti.
• Sa di avere una storia personale e familiare.
• Riflette, si confronta, discute con gli adulti e con gli altri bambini e comincia e riconoscere la reciprocità di attenzione tra chi parla e chi ascolta.
• Si orienta nelle prime generalizzazioni di passato, presente, futuro.

IL CORPO E IL MOVIMENTO: Il bambino vive pienamente la propria corporeità, ne percepisce il potenziale comunicativo ed espressivo.
• Riconosce i segnali e i ritmi del proprio corpo, le differenze sessuali e di sviluppo e adotta pratiche corrette di cura di sé, di igiene e di sana alimentazione.
• Controlla l’esecuzione del gesto, valuta il rischio, interagisce con gli altri nei giochi di movimento, nella musica, nella danza, nella comunicazione espressiva.

IMMAGINI, SUONI, COLORI: Il bambino usa la lingua italiana, arricchisce e precisa il proprio lessico, comprende parole e discorsi, fa ipotesi sui significati.
• Sperimenta rime, filastrocche, drammatizzazioni.
• Ascolta e comprende narrazioni, racconta e inventa storie, chiede e offre spiegazioni, usa il linguaggio per progettare attività e per definirne regole.
• Scopre la presenza di lingue diverse, riconosce e sperimenta la pluralità dei linguaggi, si misura con la creatività e la fantasia.
• Si avvicina alla lingua scritta, esplora e sperimenta prime forme di comunicazione attraverso la scrittura, incontrando anche le tecnologie digitali e i nuovi media.

LA CONOSCENZA DEL MONDO: Il bambino raggruppa e ordina oggetti e materiali secondo criteri diversi, ne identifica alcune proprietà.
• Sa collocare le azioni quotidiane nel tempo della giornata e della settimana.
• Riferisce correttamente eventi del passato recente; sa dire cosa potrà succedere in un futuro immediato e prossimo.
• Osserva con attenzione il suo corpo, gli organismi viventi e i loro ambienti, i fenomeni naturali, accorgendosi dei loro cambiamenti.
• Ha familiarità con le strategie del contare e dell’operare con i numeri.
• Individua le posizioni di oggetti e persone nello spazio, usando termini come avanti/dietro, sopra/sotto, destra/sinistra.

ORGANIZZAZIONE DELLA VITA SCOLASTICA
Le sezioni sono composte da bambini, divisi per età eterogenea.
Il lavoro è svolto in sezioni o per laboratori a piccoli gruppi.
Il servizio mensa è organizzato da una impresa di ristorazione.
La scuola segue il calendario scolastico emanato dall’Ufficio Scolastico della Regione Puglia.

ORARIO
Entrata: dalle ore 8,00 alle ore 8,45
Uscita: dalle ore 12,45 alle ore 13,00

La scansione delle attività giornaliere segue questo ordine:

• ore 08.00 - 08.45: accoglienza
• ore 08.45 - 09.30: inizio attività in sezione
• ore 09.30: merenda
• ore 10.30 - 11.45: attività di sezione o intersezione
• ore 11.45 - 12.45: preparazione pranzo e pranzo
• ore 12.50 - 13.00 gioco libero in attesa dell’uscita
• ore 13.00 - 15.00 attività libere (per chi lo richiede)
• ore 15.00 seconda uscita